Those Dancing Days pop zuccheroso delle liceali svedesi

Non hanno perso tempo le Those Dancing Days. Nonostante l'età, le cinque liceali (o giù di lì) dei sobborghi di Stoccolma sono diventate uno dei fenomeni più «in» del pop svedese. Musica leggera nel senso letterale del termine. Ballabile e romantica, innocente e zuccherosa. Soprattutto ispirata a una rilettura del pop-rock anglofono degli anni ’60 che più elementare non potrebbe essere. Per il momento, la rossa cantante Linnea Jonsson e le sue precocissime colleghe - Lisa Pyk (sintetizzatore), Rebecka Roifart (chitarra), Mimmi Evrell (basso) e Cissi Edraimsson (batteria) - si godono il successo ottenuto grazie a Hitten, il cavallo di battaglia ascoltato da oltre 200 mila cybernauti sul loro MySpace, che ha lanciato le nipotine degli Abba anche al di fuori dai confini nazionali. Le Those Dancing Days (nome preso a prestito da una canzone dei Led Zeppelin del 1973), miglior gruppo svedese 2007 agli Mtv Music Awards, da poco nei negozi con il primo album dal titolo In our space suits, sanno come conquistare il pubblico a colpi di simpatia. Di sicuro stasera alla Casa 139 (0re 22) porteranno una ventata di buon umore.