Un thriller che non vale il prezzo del biglietto

WHITE NOISE. Insulso, penoso thriller paranormale, di incommensurabile assurdità e stupidità ancora più grande. Ne è vittima Michael Keaton che si chiede disperato come mai la moglie incontrava un discutibile medium.
Il bizzarro ciarlatano consegna al vedovo videocassette, cellulari e cianfrusaglie assortite. Che paura dall’oltretomba. e che risate in sala, almeno per chi è abbastanza spiritoso da non prendersela per il tempo buttato via.