Un thriller pseudoscientifico che fa troppo peso in valigia

Avrei voluto sconsigliare l’ultimo romanzo di Ludlum, ma dato che è morto non mi sembra giusto disturbarne il riposo. Se si può parlare di «riposo» per un autore che da morto (misteri dell’editoria) scrive più che da vivo... Autore anche più postumo è Michael Crichton, che dopo aver scritto alcuni dei più bei libri degli anni ’80 ha confezionato i due peggiori thriller del nuovo secolo: Stato di paura e questo orripilante Next (Garzanti, pagg. 488, euro 19,60, trad. di Barbara Bagliano). Se lo portate in vacanza rischiate di doverlo pagare come bagaglio in eccesso e di scoprire, all’arrivo, che è un mattone, un sunto di scienza (o pseudoscienza) raccattata su Internet, con personaggi ritagliati da un fumetto anni ’50 e nessuna suspense.