Thubron e la nuova Cina verso la globalizzazione

Scambi economici, commerciali e culturali: nei prossimi anni l'Occidente si dovrà sempre di più confrontare con una Cina emergente. Il libro Ombre sulla via della seta di Colin Thubron (Ponte Alle Grazie, pp. 392, 18 euro, tradotto da Raffaella Belletti), approfondisce il percorso arcaico e insieme febbrile di questo grande Paese verso la «globalizzazione». Il confronto con l'attualità suggerisce che neppure le devastazioni più feroci - dalle orde di Tamerlano al flagello della Sars - possono cancellare simili legami ancestrali. La Cina moderna, lo smarrimento delle Repubbliche ex Urss, l'Afghanistan dilaniato da decenni di conflitti, le contraddizioni dell'Islam: tutto questo rivive nel racconto di Thubron, lo straordinario scrittore che nei suoi libri di viaggio intensi ha raccontato la Russia, l'Asia centrale, la Siberia e non solo. Il libro verrà presentato da Renata Pisu, Toni Capuozzo e Livia Manera venerdì, alle 18.30 allo Spazio Krizia, via Manin 21.