Thyssen brilla a Francoforte

Avvio di settimana contrastato nelle Borse mondiali. A New York i tre principali indici non si sono discostati dai livelli di fine della scorsa settimana, anche se questo non ha impedito all’indice Dow Jones, poco dopo l’apertura, di segnare il nuovo record storico di 12490,70. Hanno giocato a favore le notizie di acquisizioni societarie, come è il caso di Realogy Corp (più 21%) venduta ad Apollo management; anche l’offerta di Express Scripts su Caremark ha fatto salire quest’ultima di oltre l’11%. Chiusure irregolari in Europa. A Francoforte denaro sul colosso dell’acciaio Thyssenkrupp (più 2%), su Deutsche Börse (più 2%), alla vigilia dell’assemblea sulla fusione Euronext-Nyse. A Parigi in rosso Total (meno 1,2%) e L’Oréal (meno 1%), acquisti su Thomson (più 1,9%) e Schneider Electric (più 1,4%). A Londra sugli scudi il produttore di protesi mediche Smith & Nephew (più 8,1%) su cui Merrill Lynch ha alzato il giudizio a buy da neutral.