Thyssen, sale a 6 il numero dei morti Accuse all’azienda durante i funerali

Lo strazio nel giorno dei funerali è stato acuito dalla notizia di un’altra vittima. Nel giorno dell’addio al quinto operaio morto per il rogo alla ThyssenKrupp di Torino, dal Centro grandi ustionati di Genova è arrivata ieri la notizia di un'altra vittima, la sesta. Rosario Rodinò, il 30 ottobre scorso, aveva compiuto 26 anni. Dopo tredici giorni di agonia, poco prima delle 9, è deceduto nell'ospedale Villa Scassi di Genova. «Aveva ustioni su quasi tutto il corpo», ha detto Mauro Pierri. Tensione, invece, ieri ai funerali quando Ciro Argentino, sindacalista della Fiom e collega delle vittime, ha strappato il nastro che pendeva dalla corona inviata dall'azienda e ha urlato: «Avete le mani sporche di sangue».