«Ti abbiamo votato, Fioroni ci hai fregato»

Circa 150 genitori si sono radunati in piazza Re Enzo a Bologna per l'arrivo del ministro della Pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni, atteso per un convegno su scuola e impresa. Striscioni alla mano («Vogliamo il tempo pieno»), i genitori, con tanto di bimbi al seguito, reclamano «quel patrimonio di qualità didattica ed educativa costituito dall'organizzazione offerta dal tempo pieno». In provincia, sebbene l'ufficio scolastico abbia assicurato le 44 ore settimanali a tutte le classi che già ne usufruiscono, il tempo pieno è a rischio per i nuovi bambini iscritti.
All'entrata del ministro a Palazzo Re Enzo, i genitori hanno scandito cori in cui chiedevano al ministro di uscire «Fuori, fuori» e hanno ricordato al ministro: «Siamo tutti tuoi elettori. Ti abbiamo votato, ci hai fregato». Fioroni ha poi incontrato una delegazione dei genitori, che hanno voluto con loro anche un gruppo di bambini.