Come ti metto in posa i «maestri» del business

Luciana Baldrighi

Trentenne, specializzata in ritratti di protagonisti dell’alta finanza, Cristina Pica è definita la migliore fotografa italiana della business community. Dopo avere immortalato più volte i membri della famiglia Berlusconi, Massimo Moratti, Urbano Cairo, Roberto Maroni, Mario Baccini, Michele Perini, attuale presidente di Fiera Milano, i sociologi Renato Mannehimer, Enrico Finzi ed Egilia di Nallo, l’artista è arrivata alla sua quarta mostra personale e al suo terzo libro. Il volume che contiene le immagini e che riporta la prefazione di Alessia Berlusconi, direttore generale di Newspaper Milano e di Aldo Sortino vice-presidente e amministratore delegato dell’Orèal Italia, seleziona una ventina di fotografie in bianco e nero esposte fino al 22 ottobre nella bella sede dell’Orèal di via Primaticcio, un esempio di architettura moderna industriale.
«Miglioramento, cambiamento, novità, il tutto significa innovazione», spiega Alessia Berlusconi. Non è un caso pertanto che il titolo della mostra e del libro sia Gli innovatori, personaggi che in ogni campo si sono distinti per il loro impegno e che hanno realmente rivoluzionato gli ambienti in cui operano: imprenditori, manager, professionisti. Una ventina di modi diversi per interpretare il business portando un soffio di aria nuova nei vari settori. Tra i protagonisti emergono solo tre donne: Daniela Javarone, Donatella Treu e Silvana Giacobini. Daniela Girardi Javarone, presidente degli Amici della Lirica di cui è decano il suo fondatore il marchese Alberto Litta, ha festeggiato i 25 anni dell’associazione di melomani inserendo nel mondo del bel canto anche serate dedicate alla politica, alla moda, all’arte e alla letteratura. Da ospiti come Montanelli e Afeltra è passata a Veltroni, Casini, Bertinotti, Albertini, Bossi, per non parlare delle serate con Gorbaciov e Berlusconi. Altra dama premiata, Donatella Treu: entrata in Ipsoa giovanissima è amministratore delegato di Wolters Kluwer che riunisce brend di assoluto prestigio. Non poteva mancare Silvana Giacobini che con Chi e poi con Diva e Donna ha rinnovato le riviste più popolari arricchendole di glamor.
Tra i “cavalieri” invece spiccano Luigi Zunino, presidente e amministratore delegato di Santa Giulia Milano, di Fiera Milano, Lorenzo Marini e Marco Masella, patron della Scuola di Paolo Alto. A tenere alto lo sport per vela e regate, una dimostrazione di come «il business vola anche sull’onda» Vincenzo Onorato e Leonardo Ferragamo, un nome e una garanzia ritratto come un divo degli anni Trenta, Ennio Doris, presidente di Banca Mediolanum e Alberto di Monaco che ha spiegato su Espansione le nuove sfide del Principato. Gli spot si sono accesi anche su Emilio Casco amministratore delegato della Edmond de Rothschild; Giovanni Burani del Gruppo Mariella Burani Fashion; Serge di Jugoslavia; Daniele Bernardi, numero uno di Diaman; Giampaolo Leoni, patron di Prisma; Leo Civelli, della Reag Italia; Rafael Febres Cordero, di Fidelity international; Andrea Raspi, direttore di Européenne di Gestion Privée; Fabio Regolo, presidente di Key21 Group. Si aggiungono i volti di Aldo Sortino, amministratore delegato de l’Orèal Italia dallo sguardo sorridente e rassicurante; Giorgio Squinzi, presidente di Mapei; Andrea Tomat “boss” di Lotto Sport Italia.
Allegato a Il Giornale, i lettori potranno trovare il volume fotografico insieme a Espansione, il mensile che si occupa di idee, uomini e strumenti per gestire le imprese (il tutto a 4,90 euro).