Come ti piazzo lo chalet: con una lotteria

New YorkVendere casa negli Stati Uniti è praticamente impossibile. I compratori sono diventati una specie rara, in via di estinzione, e quei pochi che hanno assoluto bisogno di comprare un appartamento devono avere un credito perfetto, niente debiti con le carte di credito, in quanto è diventato una missione impossibile avere un mutuo dalle banche. Così una intraprendente coppia del Maryland, Tom e Diane Walters, stanca di non riuscire a vendere il proprio chalet sui Monti Appalachi, nella località turistica di Edgewater, dopo più di un anno di vane attese di compratori ha avuto l’idea di organizzare una lotteria per cedere al più fortunato la sua alcova di montagna. Impresa non facile: la «log home», come si dice in americano, lo chalet costruito nel 2001 con tronchi enormi, fino a due anni fa aveva un valore superiore ai 200mila dollari.
Più volte hanno abbassato il prezzo d'acquisto, fino ai 135mila dollari: nessun acquirente interessato. Quindi si sono messi in contatto con una organizzazione non-profit, «We Care and Friends», hanno stampato ben 27mila biglietti e fissata la data di estrazione per il ticket fortunato, lo scorso 31 gennaio. Ogni biglietto costava 50 dollari: trovare 27mila acquirenti non era cosa facile, tuttavia Tom e Diane avevano le idee chiare e soprattutto tanti amici e parenti disposti ad aiutarli in questa vendita porta a porta. Soprattutto la loro chiesa battista di Edgewater ha fatto il resto e la differenza: ha pubblicato dallo scorso agosto una inserzione gratuita, ogni settimana, sul foglio parrocchiale. Quindi sono entrati in scena i giornali e le radio locali del Maryland che hanno iniziato a parlare della lotteria di Tom e Diane. Poi sono arrivate le televisioni regionali del Maryland e del vicino Delaware e della West Virginia con diversi servizi filmati sui coniugi Walters e sui loro amici e parenti intenti a vendere ticket in ogni occasione propizia. Risultato: i Walters hanno venduto tutti i 27mila biglietti e incassato un milione e 350mila dollari, senza dover dare il 5% all’agenzia immobiliare. I grandi network televisivi hanno dato ampio spazio all’iniziativa immobiliare di Tom e Diane. La loro incredibile lotteria è apparsa sulla prima pagina economica di Usa Today, il quotidiano più venduto negli States. «Abbiamo dovuto rilasciare più di centinaio di interviste a radio, televisioni e giornali, e siamo felici di averlo fatto perché la vendita dei nostri biglietti è aumentata ogni volta in modo esponenziale», ha spiegato Tom Walters, di professione maestro elementare. «All'inizio è stata un’impresa disperata: come potevamo riuscire a vendere 27mila biglietti in pochi mesi?», ha aggiunto la moglie Diane, casalinga. «Ma con l’aiuto di Dio, amici e parenti abbiamo dimostrato all’America intera che anche in un periodo di recessione, la peggiore dal 1929, con fantasia e volontà tutto e possibile». Tanto è possibile che la coppia ha avuto già degli imitatori: due signori del Colorado che hanno stampato 20mila biglietti per mettere in palio la loro villetta in montagna.