«Ti portiamo a casa», e violentano una 15enne dopo la festa

Quando la sera del 26 marzo i tre ragazzi sono usciti dalla festicciola, la quindicenne, che aveva un po’ alzato il gomito, ha iniziato a barcollare. E i due maschi, di 17 e 23 anni, si sono subito offerti di aiutarla. L’hanno portata in via Marco D’Agrate 19, dove vivono con le famiglie, spintonata fino all’abbaino condominiale, dove il minorenne l’ha violentata «assistito» dall’amico. Tornata a casa la vittima ha raccontato tutto alla mamma e il giorno dopo hanno denunciato l’aggressione al commissariato Monforte. Gli investigatori dopo alcuni giorni di indagine hanno arrestato i due violentatori: il più grande è un ecuadoriano pregiudicato, l’altro un studente nato in Venezuela da emigranti italiani.