Tibidabo, la collina che domina la Catalogna

Non c’è soltanto il mare a Barcellona. Lo si scopre salendo lentamente con la funicolare fino al Tibidabo, 543 metri di collina che domina tutto il profilo della città e ne offre una visione mozzafiato perdendosi fino al mare, e dove c’è uno dei più famosi vecchi parchi d’attrazione. Oppure raggiungendo il Montjuic che significa la montagna degli ebrei, un tempo luogo di rituali religiosi, e oggi ricco di variegate attrazioni: qui vi sono gran parte degli impianti sportivi olimpionici, il Poble Espanyol, un villaggio che è un sunto a grandezza naturale di tutte le architetture spagnole, e poi la fondazione Miró, giardini con cactus giganti, un teatro, lo stadio, una fortezza del Settecento, un girotondo di figure scultoree danzanti la sardana e anche una fontana magica che nelle serate dei fine settimana al suono della musica cambia sfumature, si proietta verso il cielo e poi ricade, mentre laggiù, lungo le «ramblas» la notte è appena cominciata.