Il Ticinese: «Daremo diecimila voti a chi ferma la movida»

Cacciari l’aveva suggerito una settimana fa, l’occasione era troppo ghiotta per lasciarla scappare. O si «acchiappano» le elezioni, ancora meglio il ballottaggio, oppure chi ci ascolta più per altri 5 anni. Così hanno pensato i residenti del Ticinese, più precisamente di corso di Porta Ticinese e di via Vetere, cogliendo al balzo il suggerimento del filosofo ed ex sindaco di Venezia, e cosa ancora più importante residente della zona. I comitati offrono diecimila voti all’asta a chi firma il «contratto con il Ticinese» per mettere fine alla movida selvaggia in uno dei quartieri storico monumentali più importanti della città.