In Ticino, dove i top chef incontrano i grandi hotel

Tutto è cominciato con una scommessa. Nell'estate del 1864 l'albergatore Johannes Badrutt promise a 4 ospiti inglesi che se fossero tornati in inverno a St. Moritz avrebbero trovato lo stesso sole, altrimenti gli avrebbe rimborsato l'intero costo del soggiorno. Badrutt non ha mai dovuto ridare indietro i soldi.
Così è iniziata la storia del turismo invernale in Engadina, che nei prossimi mesi festeggia i 150 anni e sta preparando un ricco calendario di eventi da non perdere. Ma soprattutto così è cominciata l'epopea della grande hôtellerie svizzera e alpina.
É proprio il mondo dell'ospitalità elvetica, con il suo fascino senza tempo, il protagonista dell'ottava edizione di S. Pellegrino Sapori Ticino, dal 6 aprile all'11 maggio. Quest'anno la manifestazione vede l'incontro tra l'eccellenza della gastronomia ticinese e la classe di 8 chef di hotel 5 stelle di Swiss Deluxe Hotels. Il brand riunisce 38 strutture tra le più prestigiose di tutto il paese. Di queste, 10 sono in attività da oltre 130 anni, o anche di più, come il Four Seasons Hotel des Bergues di Ginevra aperto dal 1834 (swissdeluxehotels.com). Questo binomio è stato voluto fortemente da Dany Stauffacher, ideatore di S. Pellegrino Sapori Ticino, sempre attento a cogliere le ultime tendenze del mondo food, che vedono una crescita costante della proposta gastronomica degli alberghi grazie alla presenza di chef di livello. Come di consueto la manifestazione è anche una ottima occasione per esplorare e conoscere il Ticino (www.ticino.ch).
Un territorio ricco di storia e cultura che ha due siti nella lista del Patrimonio Unesco: i Castelli di Bellinzona (e le loro mura), inseriti dal 2000, ed il Monte San Giorgio, dal 2003. Il Ticino parteciperà ad Expo 2015 Milano insieme agli altri Cantoni della regione del San Gottardo (Grigioni, Uri, Vallese) all'interno del Padiglione svizzero.
L'edizione 2014 di Sapori Ticino inizia il 6 aprile con la cena di apertura all chef ospitata da Renè Nagy nel suo La Perla di Lugano. Ogni cena è accompagnata da un aperitivo firmato Bellavista, partner storico della manifestazione. Segue il 7 aprile il primo degli eventi ufficiali con Andrea Bertarini del Conca Bella di Vacallo che incontra Pierre Crépaud del LeCrans Hotel &Spa di Crans-Montana.
Il 13 aprile è la volta di Dario Ranza che al Villa Principe Leopoldo è ai fuochi insieme a Roland Schmid del Grand Hotel Quellenhof & Spa Suites di Abtestude, Bad Ragaz. Il 14 aprile si cena con Egidio Iadonisi allo Swiss Diamond Hotel di Vico Morcote e Andrea Migliaccio del Mont Cervin Palace di Zermatt. Quest'ultimo firma anche il menu de Larte, nuovo indirizzo gourmet di Milano, a due passi dalla Scala (lartemilano.com). Il 27 aprile si aprono le porte dell'Eden Roc di Ascona con il nuovo executive chef Salvatore Frequente, che già si divide tra il Carlton Hotel di St.Moritz e il secondo ristorante dell'Eden Roc, il Marina. A Frequente si affianca Heiko Nieder del The Dolder Grand di Zurigo. Il 28 aprile a lavorare insieme in cucina sono Frank Oerthle del Ristorante Arté di Lugano e Sandeep Bhagwat del Mandarin Oriental di Ginevra.
A maggio si riparte il 4 con Othmar Schlegel del Castello del Sole di Ascona ed Edgard Bovier del Lausanne Palace & Spa di Losanna. Il 5 Antonio Fallini apre le porte di Villa Orselina, vicino a Locarno, a Gregor Zimmermann del Bellevue Palace di Berna. A chiudere il programma delle cene ufficiali sono l'8 maggio Alessandro Fumagalli, del Grand Hotel Eden di Lugano, e Laurent Eperon di Baur au Lac a Zurigo.
L'evento di chiusura, l'11 maggio, vede di nuovo insieme tutti gli chef ticinesi ed è ospitato da Domenico Ruberto all'hotel Splendide Royal di Lugano. Tra i side event, tornano anche quest'anno le consuete Lounge. Il 9 maggio da segnare in agenda una Surprise Dinner con Lorenzo Albrici mentre il 3 maggio si tiene una speciale Déjeuner Au Chateau al Castello di Morcote, per la prima volta aperto per la manifestazione. La Tenuta, le cui origini risalgono alla metà del Quattrocento, si estende sul promontorio dell'Arbostora ed è circondata dal lago Ceresio, l'altro nome del lago di Lugano. Info: www.sanpellegrinosaporiticino.ch, www.svizzera.it, www.ticino.ch.