Ticket Ecopass va in vacanza fino all’Epifania

Anche Ecopass va in vacanza: dal primo al sei gennaio, si tornerà a pagare il ticket il 7. E così si salvano, soprattutto, i patiti dei saldi che in città partono il 2. Si potrà raggiungere il centro (e riempire il baule di sacchi e sacchetti) senza il costo del pedaggio. Lo aveva chiesto Atm, per aggiornare il sistema, e il Comune nell’ultima giunta ha accordato lo stop (di fatto per il 4 e 5, gli altri giorni sono festivi e le telecamere sarebbero comunque spente). Insieme alla delibera che allunga per un altro anno la vita di Ecopass, comprese le deroghe già in vigore e quella agli Euro 4 diesel senza filtro. Contentino al Pdl che aveva alzato le barricate, ma ora sono il Pd e i Verdi a remare contro e minacciare al più presto ricorsi al Tar perchè «continuare a esentare gli Euro 4 non ha più nessuna giustificazione visto che i filtri antiparticolato non saranno mai disponibili perchè non hanno mercato». Nel corso dell’anno il Comune si è riservato di valutare l’introduzione di possibili modifiche o di ulteriori interventi per rafforzare l’effetto di Ecopass. A fine aprile, quando secondo la formulazione originaria del provvedimento anche gli euro 4 avrebbero dovuto iniziare a pagare il ticket antismog, si terrà invece un momento di riflessione politica sul pedaggio. Dal canto suo la giunta Moratti è tornata a difendere l’efficacia del provvedimento, sottolineando che nei primi mesi del 2009, grazie all’Ecopass, è stata registrata la più bassa concentrazione media di polveri sottili nell’aria degli ultimi sette anni (44 microgrammi per metro cubo).