Ticket sanitari, in Lombardia nuove esenzioni per gli over 65La delibera

(...) A «benedire» la linea della Regione è la Cisl, che da tempo chiede l'applicazione dei costi standard in sanità. «Questa è la strada da seguire - sostiene il segretario generale Cisl Gigi Petteni - Abbiamo salutato con favore l'accordo nella Conferenza delle Regioni, convinti che avrebbe portato più risorse che avrebbero alleviato il fardello a cui sono costrette tante famiglie in questo tempo di crisi». Il sindacato approva la scelta di utilizzare le nuove risorse non «a pioggia» ma in interventi mirati, come questo. Critici invece i consiglieri del Pd, che parlano di «una misura di facciata, che non tocca i ticket su visite ed esami e non affronta il tema dell'equità che riguarda tutti i cittadini dai 14 ai 65 anni, dove il ricco e il povero continueranno a pagare la stessa cifra». Il coordinatore lombardo del Pd Alessandro Alfieri ammette «un piccolo passo avanti» ma precisa che «il sistema dei ticket lombardi rimane sostanzialmente intatto». L'opposizione rilancia suggerendo l'esenzione da tutti i ticket per i redditi fino a 30mila euro.