Ticket «scontato» per convincere la Cdl

La resa dei conti è fissata per le ore 13 a Palazzo Marino. Stretta finale sul ticket antismog, il sindaco ha convocato i coordinatori milanesi della Cdl per decidere se, quando e quanto si pagherà per entrare nella Cerchia dei Bastioni. La Moratti insiste perchè si parta il 15 ottobre e oggi giocherà la carta di un ulteriore ribasso degli abbonamenti per i residenti per convincere i partiti che tirano il freno a mano. «O l’abbassamento delle tariffe è drastico, e i residenti pagano una cifra davvero simbolica - anticipa la coordinatrice regionale di Fi Mariastella Gelmini - o per noi non si parte ora ma si procede con cautela». Anche An punta i piedi: «Va bene rispettare il programma - spiega Ignazio La Russa - ma solo se c’è il minor sacrificio possibile per i cittadini». Qualora sugli abbonamenti fossero soddisfatte le aspettative, per La Russa nessuna obiezione a un avvio già da metà ottobre «se chi ne ha la responsabilità garantisce ufficialmente che siamo pronti, e poi verificheremo se è così. Ma prima parte l’esperimento prima finisce, poi ci fermiamo per un po’ a ragionare se è opportuno andare avanti». Anche Matteo Salvini, capogruppo della Lega, chiederà «che i milanesi non paghino o in maniera limitatissima. Altrimenti se ne riparla dal 2008».