Un ticket solidale per acquistare alimenti e vestiti

Un ticket per soddisfare i bisogni primari dei più poveri attraverso la possibilità di acquisto di beni
primari in completa autonomia, ma senza il rischio che, dando dei soldi, questi vengano utilizzati per altro. È l’obiettivo del voucher solidale sperimentato dalla Fondazione Casa della Carità per un anno e mezzo e che ora prende il via nell’ambito di un progetto a grande scala a Milano con la collaborazione dell'azienda Accor Services e l'aiuto della Camera di commercio di Milano, dell'Unione del commercio di Milano, di Equal agenzia di cittadinanza. Progetto illustrato nel corso di una conferenza, con la partecipazione di Carlo Sangalli, presidente Unione del commercio e Camera di commercio; don Virginio Colmegna, presidente Fondazione Casa della Carità.