Tiene l’oro, scende il greggio

Inizio di settimana in leggera ripresa per le quotazioni dell’oro salito a quota 626,75 dollari l’oncia. Il metallo giallo ha sfruttato il calo della divisa americana ma l’incedere è apparso prudente a causa della chiusura dei mercati Usa. Tra i metalli di base, le ricoperture hanno contribuito al recupero delle quotazioni di rame e nichel. Sono invece proseguite le prese di beneficio sul greggio. Sul mercato londinese il future del Brent è sceso ai minimi dei 2 mesi, messo sotto quota 68 dollari al barile.