Il tifo del Genoa è già da zona Uefa

Decimo in campo, settimo sugli spalti. Il Genoa insomma quest'anno ha avuto un pubblico da Uefa. Lo dicono i dati ufficiali sull'affluenza negli stadi italiani resi noti dalla Lega Calcio a conclusione di questo emozionante campionato. La società del presidente Preziosi aveva già toccato un ambizioso traguardo raggiungendo la sesta posizione in termini di numero di abbonati, 21.675 precedendo i cugini e altri prestigiosi club come Palermo e Torino. Nella media spettatori si è così confermato. Al «Ferraris» nelle diciannove apparizioni di Borriello e compagni sono arrivati in media 25.016 tifosi. Stadio sempre ben guarnito dunque con una percentuale di occupazione del 68% della sua superficie. Nella classifica della media spettatori il Genoa ha preceduto di una posizione, ma con un distacco di 4mila unità, la Sampdoria e poi Lazio e addirittura Juventus che sarà pure la prima squadra d'Italia quanto a tifosi, ma l'Olimpico di Torino proprio non riesce a riempirlo.
Davanti al Genoa, nella speciale graduatoria, ecco le due milanesi (Milan primo e Inter seconda), Napoli, Roma, Fiorentina e Palermo. E così quest'anno con la squadra di Gasperini il Ferraris è passato da un minimo di 22.697 presenze registrate con il Siena ad un massimo di 31.618 nel derby di ritorno con la Sampdoria. Niente male per una matricola che ora guarda al futuro con ancor più ottimismo e si appresta nuovamente a chiamare a raccolta i propri tifosi con una campagna abbonamenti che dovrebbe partire nella seconda settimana di giugno.