Il Tigullio suona con gli anniversari

Francesca Nacini

Tutti quest’anno: 250° della nascita di Mozart, 150° della morte di Schumann, 100° della nascita di Shostakovich, 150° della nascita di Martucci, 140° della nascita di Busoni. Sono questi i significativi anniversari che la 6° edizione del Festival internazionale «Musica in villa», in programma nel Tigullio per tutta l’estate, a cura del circolo «Amici di S. Margherita Ligure e del Tigullio», celebrerà con numerosi concerti.
Dando spazio a formazioni cameristiche di diversa tipologia e componenti strumentali, dal duo al quintetto, la manifestazione propone un ampio percorso nella musica classica, ben distribuito temporalmente e sul territorio.
L’evento si è aperto il 15 giugno scorso a Chiavari con una singolare commemorazione mozartiana, affidata a musiche di Amadeus e a preziose, rare trascrizioni busoniane in un concerto del grande pianista genovese Marco Vincenzi.
Il prossimo appuntamento sarà di nuovo a Chiavari, presso il teatro Cantero, il 27 giugno e il 28 giugno, con due concerti del famosissimo «Wandering Stars Tour» in cui protagonisti incontrastati saranno il violoncello di Dmitry Yablonsky, il clarinetto di Alexander Volchonok e il pianoforte di Oxana Yablonskaya e Shinni Liu.
Il 10 luglio, a Santa Margherita Ligure, sarà la volta del «concerto viennese» di Mozart, per piccola orchestra e armonicamente perfetto, affidato a Cristiano Heredia e all’Orchestra da Camera Pavese, diretta da Robetro Allegro.
Il 18 luglio, nell’Auditorium delle Clarisse di Rapallo, invece, spazio alle romanze del duo violoncello-pianoforte di Luigi Piovano e Luisa Prayer.
Nel cuore dell’estate, poi, concerti dalle forti suggestioni con quartetti e quintetti: il 22 luglio a Santa Margherita si potranno ascoltare le fisarmoniche dell’Hans Brehme Quartet; il 5 agosto, nella medesima località, i clarini e i corni di bassetto del Quartetto Martesana e 7 giorni più tardi i Solisti dell’Accademia I Filarmonici di Verona condotti dal grande fagottista Paolo Carlini; il 19 agosto a Chiavari grande interpretazione in Quintetto dell’Op.44 di Schumann e dell’Op.81 di Dvorak, di Gabriele Pieranunzi (violino), Cecilia Laca (violino), Francesco Fiore (viola), Silvia Chiesa (violoncello), Maurizio Baglini (pianoforte).
Sono previsti anche un concerto di violino e pianoforte e uno di chitarra e bandoneon: il 29 luglio all’Auditorium S.Francesco di Chiavari con gli artisti Pavel Berman e Giuliano Mazzocante in celebrazione di Mozart, Schumann e Shostakovich e il 23 agosto con «Nubes de Buenos Aires» eseguito da Gianpaolo Bandini e Cesare Chiacchiaretta.
Gran finale il 10 settembre a Rapallo con il Trio di Parma, composto da Ivan Rabaglia (violino), Enrico Bronzi (violoncello) e Alberto Miodini (pianoforte), che suoneranno musiche di Mozart, Schumann e Shostakovich.
Un programma ricchissimo, quindi, pienamente conforme allo spirito della prima edizione che, già nel 2001, aveva portato in Liguria musicisti di grosso calibro come Domenico Nordio, Andrea Bacchetti, Jörg Demus, e Rocco Filippini.
Per i soci l’ingresso è gratuito, per il pubblico offerta libera a partire da 10 euro. Informazioni al numero 0185-286588.