Tihany Style il glamour in libreria

Veronica Forti

Per i tipi dell'Electa è uscito un volume molto particolare, interamente dedicato al tema dell'«ospitalità», che rappresenta l'opera di Adam Tihany, l'architetto nato in Transylvania e che a New York ha trovato il grande successo. Suoi i ristoranti e i bar lounge più famosi di tutti gli Stati Uniti, suoi gli alberghi più raffinati, sue le presentazioni di mostre e gli uffici di rappresentanza delle più grandi Compagnie. Un lavoro, iniziato anni fa a Milano con la collaborazione con aziende come Salvarani, Kartell, Rossi di Albizzate, e sbarcato poi in America con uno stile internazionale e sempre all'impronta del lusso. 240 pagine ricche di illustrazioni, di commenti, di suggestive immagini che ben rappresentano l'opera di un architetto fuori dagli schemi più tradizionali ma dotato di inventiva prestigiosa. Forse anche una «guida» per i giovani designer che oggi affrontano questo tema dell'«ospitalità» così richiesto.