Tina Lagostena Bassi, l’avvocato che insegnò lo sci a Piero Gross

Nel libro che lei stessa ha scritto insieme a Germana Monteverdi il racconto delle grandi battaglie pubbliche insieme con uno straordinario ritratto privato

Ci sono donne che nascono per diventare combattenti. E che non esitano a sacrificare un po’ di se stesse affinché abbiano qualcosa gli altri. Come l’avvocato genovese Tina Lagostena Bassi, che da poco tempo, a 82 anni, ci ha lasciato e che è bello reincontrare nel libro che lei ha scritto a quattro mani insieme con la giornalista Germana Monteverdi. «Una vita speciale» è il racconto in prima persona di un’esistenza dedicata al mondo del diritto e dei diritti, quelli violati, calpestati, cancellati delle donne. E Tina Lagostena Bassi una donna speciale lo era davvero, anche se i più giovani avevano imparato ad amarla ed apprezzarla magari solo grazie alla trasmissione televisiva Forum, condotta da Rita dalla Chiesa, dove era in veste di giudice accanto a Sante Licheri. L’ultima puntata di una vita spesa a battagliare, fin da quando, giovanissima, figlia di un ingegnere ebreo, era stata costretta ad allontanarsi da Genova per sfuggire alle persecuzioni razziali. Nel volume, una lettura piacevolissima, la vita dell’avvocato si intreccia con l’immagine di una donna sportiva che ama le gite in barca e l’arrampicata, che diventa maestra di sci e tra i suoi allievi c’è un bambino che si chiama Pierino Gross. Ci sono i suoi viaggi avventurosi in Cina, in Birmania dove fu ostaggio dei Kmer rossi per tre giorni, India e Turchia, dove riuscì a fare un reportage fotografico sulle carceri che finisce sul settimanale l’Espresso per conto di Amnesty International. Poi il trasferimento da Genova a Roma, dove inizia la battaglia a favore delle donne. Le storie raccontate nel volume sono un segno di come nel nostro Paese la tutela delle vittime è arrivata con ritardo. È solo grazie a persone come Tina Lagostena Bassi che in Italia la violenza sulle donne che prima era un reato contro la morale è diventata un reato contro la persona. E che sono state tutelate grandi vittime come Donatella Colasanti, sopravvissuta ai mostri del Circeo.
«Una vita speciale» di Tina Lagostena Bassi e Germana Monteverdi Edizioni Piemme, 235 pagg.,
15,50 euro.