Tir perde il carico verso Pegli l’autostrada bloccata per ore

Nuovo pomeriggio da incubo per gli automobilisti ieri nel nodo autostradale di Genova a causa del solito tir. Questa volta l’incidente è avvenuto alle 16,30 nel tratto tra l’uscita Aeroporto-Cornigliano e Genova-Pegli. Ad una prima ricostruzione dei fatti sembra che il mezzo pesante, che come sempre andava ad una velocità maggiore rispetto a quella consentita, ad un certo punto è sbandato e ha rovesciato buona parte del carico, costituito da grossi blocchi di cellulosa, sull’autostrada.
Immediatamente il traffico si è fermato: nessuno poteva aggirare il tir e mettersi fare la gimcana tra quei pacchi sulle corsie. E veicolo dopo veicolo la coda è diventata lunghissima.
Già mezz’ora dopo l’incidente, si contavano circa 3 chilometri di auto incolonnate dal punto dove si trovava il tir verso il casello di Genova Ovest. Non solo. Come un gioco a domino, quando in uno qualunque dei punti della rete autostradale genovese si forma un grosso intralcio, tutti gli altri ne risentono. Infatti si sono registrati 5 chilometri di coda sulla A7 da Bolzaneto e altri 3 da Genova Est verso Sampierdarena. Non solo. Anche sulla sopraelevata si sono formate lunghe code di automezzi che non riuscivano ad entrare nel casello di Genova Ovest.
Soltanto verso le 19, quando i blocchi di cellulosa sono stati rimossi dalle corsie e il tir è stato fatto allontanare, il traffico ha potuto lentamente riprendere il suo solito ritmo. E sono dovute passare altre due ore perché la circolazione si normalizzasse. Agli automobilisti, come sempre, non restava che avere tanta pazienza.