A Tirano per la festa dei chisciöi, le focaccine che profumano di antico

Tirano è la meta ideale per rinfrescarsi senza rinunciare ai piaceri della gola. Chiusa tra i corsi dell'Adda e del Poschiavino, lì si svolge la sagra dei tradizionali chisciöi, golose frittelle di grano saraceno e formaggio. L'impasto è costituito da un mix di farina bianca e farina di grano saraceno, grappa, acqua, sale e besciamella, da friggere in padella per formare delle focaccine che vengono poi farcite con formaggio Casera. Un piatto povero ma molto gustoso e sostanzioso, che sarà protagonista di una tre giorni di festa che coinvolgerà tutta Tirano, 0342.706066, provincia.so.it, e verrà proposto, come vuole la ricetta originale, con insalata o cicorino.
Anche le cantine, rinomate per il Sassella, lo Sforzato o l'Inferno, saranno aperte al pubblico per degustazioni: tra queste la Conti Sertoli Salis, sertolisalis.com, merita una visita per ammirare il bellissimo palazzo nobiliare Seicentesco che la ospita. Domenica 10 in particolare si potrà partecipare alla visita organizzata alla cittadina, alle sue mura medievali, volute dal duca di Milano Ludovico il Moro e dominata dalle rovine della poderosa Torre del castello di Santa Maria, ai palazzi nobiliari, agli edifici sacri.
È un'occasione da non perdere anche perché Tirano è entrata a luglio nel patrimonio mondiale dell'Unesco con la linea Albula/Bernina del famoso trenino rosso della Ferrovia Retica, ferroviadelbernina.it, la più alta d'Europa che unisce Tirano e St. Moritz, arrivando sino a 2250 metri di altezza. Per chi poi vuole portare a casa un ricordo della festa Punto Valtellina, a Tirano in via Repubblica 14, si possono trovare prodotti tipici e salumi di produzione locale.