Per Tiscali quattro offerte Incerta Bt

da Milano

Tiscali ha chiuso il primo trimestre con una perdita netta di 37,5 milioni di euro, in calo rispetto ai meno 42,5 milioni di un anno prima. Il cda, che ha approvato i conti, ha esaminato le manifestazioni d’interesse per la vedita della società dando mandato all’ad Mario Rosso di proseguire nelle negoziazioni. Secondo indiscrezioni la short-list non comprende la britannica Carphone, eliminata per scelta del management, e nemmeno Telecom Italia che, però, come ha lasciato intendere l’ad Franco Bernabè, potrebbe rientrare in gioco nella seconda fase, quella che porterà alla presentazione delle offerte vincolanti. La lista dei pretendenti, dunque, dovrebbe comprendere Wind, BSkyB, Vodafone e Fastweb.
Punto interrogativo, invece, su British Telecom. Tornando ai dati, i ricavi si sono attestati a 276,4 milioni (più 43%), mentre l’Ebitda è aumentato del 92%, a 48,3 milioni. Gli utenti Adsl sono quasi 2,5 milioni. In Borsa Tiscali ha segnato un 2,19%.