Titolare a pieno titolo, Beckham sigla il 4 a 1

Bologna Arbitro a parte (inventati da Tagliavento i due rigori), il Milan impone il suo strapotere tecnico e fisico partendo da 0 a 1. Rincorsa suggestiva resa possibile dal folle Mudingayi che lascia il Bologna in 10 e in balia del contropiede di Kakà subito dopo a segno col sigillo del 3 a 1. Nella ripresa Abbiati toglie a Di Vaio il possibile 3 a 2 prima che Beckham sotterri la sfida con la staffilata del 4 a 1 che rilucida il talento purissimo dell’inglese ormai a pieno titolo titolare del nuovo Milan.