Tivoli ricorda Giovanni Paolo II un anno dopo

Questi giorni pre-pasquali sono segnati dal ricordo di Giovanni Paolo II, a un anno dalla sua scomparsa. A Tivoli si sono succeduti vari momenti di riflessione, di preghiera, di profonda commozione che sono culminati in una suggestiva veglia nel cinema «Giuseppetti». Moltissimi i giovani, e non, coinvolti in questa iniziativa che ha avuto una fortissima cassa di risonanza: «Non credevamo - ci spiega Francesca, membro di Pastorale Giovanile - che a un anno dalla sua morte, Giovanni Paolo II potesse ancora suscitare tanto amore nel cuore delle persone. Abbiamo constatato come i ragazzi abbiano ideali giusti, reali e non vivano di sogni. L’esempio del Pontefice scomparso li sprona a continuare». Il servizio di pastorale giovanile della diocesi tiburtina si è occupato dell’organizzazione dell’evento, durante il quale si sono alternati canti, momenti di silenzio e immagini. «Un momento forte lo è stato l’arrivo del pastore della Chiesa Tiburtina, monsignor Giovanni Paolo Benotto, che vede in noi giovani la vera speranza e solido futuro della Chiesa, così come il Papa polacco».