È a Tivoli la villa più bella d’Europa

Il Lazio conquista la maglia rosa. Il parco più incantevole d’Europa è villa d’Este, a Tivoli. La villa tiburtina si aggiudica la medaglia d’oro nella prima edizione del premio «Il parco più bello d’Europa», stracciando i rivali: tre ville svedesi, una tedesca e un’altra italiana (i giardini La Mortella di Napoli). A decretare il successo della tenuta ideata da Pirro Logorio per il cardinale Ippolito II d’Este una giuria internazionale di botanici, architetti paesaggistici, storici e giornalisti che ha incoronato il trionfatore scegliendolo fra i vincitori dei singoli concorsi nazionali tra il 2003 e il 2006. E infatti, sono già 5 anni che la competizione «Il parco più bello», nata negli Stati Uniti negli anni Novanta, viene organizzata anche in Europa (precisamente in Germania, Inghilterra, Francia, Svezia, Italia e dal 2008 in Polonia).
La tenuta, che con i sui 4 ettari, un numero impressionante di fontane (51), grotte, ninfee, la ricchezza delle decorazioni e la straordinaria varietà dei giochi d’acqua resi possibili dalla buona disponibilità idrica del suolo Tiburtino assicurata dalla captazione del fiume Aniene, rappresenta uno dei più affascinanti esempi di ville del XVI secolo. In più si è distinta per accessibilità, stato di manutenzione, singolarità e qualità del giardino e per l’impeccabile organizzazione che permette di ottenere facilmente le informazioni. Un riconoscimento internazionale, insperato, forse, ma meritato, visto che la villa di Tivoli accoglie ogni anno 550mila visitatori, ottimo risultato se si considera che il Colosseo ne ospita un milione.
Numerosi, però, sono stati anche i finanziamenti: 13 milioni di euro dalla metà degli anni Novanta. E nell’ultimo quinquennio importanti restauri sono stati realizzati sia nel palazzo che nel giardino (fontane di Venere, dell’Organo e dei Draghi, fontana della Civetta, fontane di Europa e di Petaso, grotte di Igea, Esculapio, Flora e Pomona).
L’appuntamento per la premiazione è il prossimo 18 giugno, ovviamente nella «villa più bella d’Europa».