Un tocco di Brasile agli Arcimboldi

Insieme a Caetano Veloso, la voce e il nome più importante della musica brasiliana è senza dubbio quello di Toquinho, cantautore che torna a esibirsi in Italia (paese da cui proveniva la sua famiglia) e in Europa dopo gli enormi consensi ottenuti in Argentina, Spagna, Cile, Colombia ed ovviamente in Brasile. Lo stile di Toquinho è la bossanova, ovvero quella particolare attitudine pop di adattarsi alla tradizione brasiliana. Musica di altri tempi, immortale che ciclicamente viene ripresa dagli artisti occidentali soprattutto in ambiti dance ed elettronici. Toquinho è il più importante rappresentante di questo particolare stile ed è quindi giustificata l'attesa per il suo concerto di giovedì al teatro degli Arcimboldi, una delle dieci sedi italiane dove il cantante chitarrista di San Paolo nato nel 1946, si esibisce accompagnato da una formidabile band: Eduardo Ribeiro, batteria; Ivâni Sabino, basso; Naíma Ferriera, vocalist; Silvia Goes, pianoforte. Nella serata Toquinho ripercorrerà la storia della sua musica in un viaggio che ha la bossanova come principale fonte di ispirazione, infatti lo show ha come titolo La Bossanova Non Ha Né Tempo Né Età. Toquinho agli Arcimboldi, Giovedì dalle 21 ingressi dai 22 ai 55 euro.