Tod’s, sale il fatturato Primo semestre: più 21,8%

da Milano

Cresce il fatturato di Tod’s a 236,8 milioni di euro ossia un 21,8% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A cambi costanti, i ricavi sono 239 milioni di euro, con un incremento del 22,9% rispetto al 30 giugno 2004. Queste le cifre che il consiglio di amministrazione di Tod’s ha approvato ieri relative al primo trimestre 2005.
«Sono molto soddisfatto - ha commentato il presidente e amministratore delegato del gruppo Diego Della Valle - per i dati di fatturato del primo semestre, che confermano la solidità della crescita del gruppo. Questi risultati, sommati al buon inizio delle vendite nei negozi delle collezioni invernali mi fanno essere pienamente fiducioso di conseguire gli obiettivi fissati per il corrente esercizio». Nel primo semestre, sempre secondo i dati preliminari, il marchio Tod’s è cresciuto del 23,3% (25% a cambi costanti), mentre Hogan e Fay (per i quali non è significativo l’impatto delle valute) sono cresciuti rispettivamente del 21,3% e del 15,5%. Al 30 giugno, Tod’s rappresenta il 60,2% dei ricavi consolidati, Hogan il 25,7% e Fay l’11,6%. Le calzature sono cresciute del 19,4% (20,3% a cambi costanti), mentre i ricavi della pelletteria e accessori sono aumentati del 33% (35,5%) e quelli dell’abbigliamento del 15,9%. Le vendite hanno registrato buona crescita in Asia (più 37,2%), Europa (più 23,6%) e Italia (più 20,2%). Moderato l’aumento nel mercato nordamericano (più 8,3%). \