Todt fedele alla Rossa anche nelle tasse: denuncia a Maranello

Pendolari milionari: gran parte dei «paperoni» italiani che vivono in provincia sono calciatori. Allenamenti in città, ma la vita privata (probabilmente anche per motivi di privacy), i campioni italiani e internazionali che militano in serie A preferiscono trascorrerla nel verde. Nella lista dei ricconi di provincia ci sono soprattutto calciatori, dall’idolo del Mondiale 2006 Fabio Grosso (un milione dichiarato nel Pescarese) a Pavel Nedved, che intasca i suoi 7,9 milioni a Fiano, nel Torinese. L’uomo Ferrari Jean Todt, coerente, versa le tasse a Maranello: 4,3 milioni guadagnati nel 2005. Mentre l’attore Massimo Boldi si rifugia a Basiglio (Milano), dove ha dichiarato poco più di un milione.