Toghe lucane Rinvio a giudizio per il giornalista candidato Idv

Carlo Vulpio, giornalista del Corriere della Sera candidato per l’Idv alle europee è stato rinviato a giudizio (insieme al collega Carlo Macrì) con l’accusa di diffamazione nei confronti di Felicia Genovese, ex pm della Dda di Potenza e del marito Michele Cannizzaro, ex direttore generale dell’Azienda ospedaliera San Carlo sempre di Potenza. Lo ha deciso il gup di Milano Guido Salvini. Il processo, che riguarderà anche l’ex direttore del quotidiano Paolo Mieli per omesso controllo ai tempi degli articoli pubblicati e ritenuti diffamatori, è stato fissato davanti ai giudici della settima sezione penale del Tribunale per il prossimo 8 luglio. Felicia Genovese e il marito sono stati coinvolti nell’inchiesta Toghe lucane condotta dall’ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris, anche lui candidato per l’Italia dei Valori. Era proprio Vulpio a seguire per il Corriere (prima di essere rimosso) le inchieste di De Magistris, ora suo compagno di partito. L’articolo «incriminato» uscì il 26 febbraio 2007, cioè alla vigilia della perquisizione che l’ex pm De Magistris, nell'ambito dell'inchiesta Toghe lucane, effettuò a carico dei coniugi Cannizzaro-Genovese.