«Togliamo i film stranieri»

«La categoria del film in lingua straniera in futuro potrebbe venire del tutto soppressa dagli Oscar». A dichiararlo, sul Giornale dello Spettacolo, Bruce Davis, direttore esecutivo dell'Academy, l’istituzione che ogni anno assegna gli Oscar. «Oggi - spiega Davis - forse non ha più senso la categoria del film in lingua straniera perché siamo aperti a qualunque film in qualsiasi lingua proveniente da ogni Paese. La nostra è un’organizzazione internazionale con membri in 32 nazioni del mondo e ci sono moltissimi italiani». Sull’esclusione del film Private, di Saverio Costanzo, dalla corsa ai premi 2006, Davis chiarisce che «il vero problema è che nessuno dall’Italia ci ha contattato prima di annunciare il titolo selezionato. L’Academy non aveva alcun dubbio sul fatto che il film fosse del tutto italiano, ma, allo stesso tempo «quella della lingua è una regola molto importante che non poteva essere alterata solo per Private».