Toh, Di Pietro è il più invitato

Provate a indovinare chi è il politico più presente al salotto tv più imparziale del momento. Forse uno dei tre coordinatori del Pdl? Macché. Forse il segretario del Pd, perché è giusto dare spazio al principale partito dell’opposizione? Niente da fare: da settembre a questa parte ad «Annozero» Veltroni si è accomodato una volta sola, Franceschini zero su zero. Chissà, forse Michele Santoro avrà dato più spazio ai leader della sinistra radicale, visto che non stanno in Parlamento. Acqua anche stavolta. Il più gettonato nella tribuna di don Michele è proprio lui, Antonio Di Pietro. E dire che avere in trasmissione il leader dell’Italia dei Valori non è esattamente uno scoop, visto che il nostro è già in tv un giorno sì e l’altro pure. Ebbene, il Tonino nazionale ha già incassato da Santoro ben cinque ospitate cinque (record assoluto), per parlare di magistrati ma anche di Alitalia, di terremoto ma anche di pubblica amministrazione. E quando Di Pietro proprio non c’è, la «par condicio» versione Santoro impone comunque di invitare appena possibile un suo alleato, come il candidato Idv De Magistris (la settimana scorsa) e il predicatore Beppe Grillo (il 12 marzo).