Toilette prigione per il Pd

Problemi di prostata nel Pd di Bologna? Stando a quanto accade in Provincia, forse sì. Il protagonista è il consigliere Gabriele Zaniboni, che è rimasto chiuso in bagno durante una recente seduta consiliare. Il bello è che la toilette-prigione era quella delle donne. È stata la capogruppo Pd, Nara Rebecchi, a lanciare l’allarme in aula: «È chiuso in bagno, non sto scherzando». Il presidente assembleare Stefano Caliandro ha cercato di sdrammatizzare: «È un momento difficile per il Consiglio, ma cerchiamo di andare avanti». Marco Mainardi (Pdl) ha chiamato in soccorso il leghista Alessandro Marzocchi, falegname di professione: «Vai a vedere la porta». Marzocchi poco dopo è rientrato allargando le braccia: «Non ho gli attrezzi». Nel frattempo ecco che arrivano i falegnami veri: una volta liberato è stato accolto da un applauso. «La prossima volta occupi il bagno degli uomini», bacchetta una collega.