Tokio ai massimi dal 2000

Borse mondiali orientate al rialzo, registrano nuovi massimi dell’anno che sta per concludersi. New York, nonostante l’altalena di General Motors, ha chiuso con un modesto recupero. In forte crescita Palm (più 6,8%), bene Fedex (più 2,6%), mentre nei titoli tecnologici volano Micromuse (più 35%), Novell (più 2,6%) ed Apple (più 1,8%). Tra le Borse in positivo, la piazza di Tokio con una crescita del 2% a 15.957 punti ha realizzato un nuovo massimo dal 6 ottobre del 2000. Progressi intorno all’1% in Europa, con Londra in primo piano per il balzo di Bae System (più 6,4%) per un importante contratto concluso con l’Arabia Saudita. A Francoforte bene Bayer (più 2,8%) per il via libera dalla Sec ad un farmaco anticancro, ma cresce anche Linde (più 5%). A Parigi un possibile accordo con Dcn ha fatto volare Thales (più 3,6%). Zurigo ha chiuso la seduta con segno negativo (meno 0,41%).