Tokio minaccia «Pronti a colpire il satellite nordcoreano»

Il Giappone è pronto ad abbattere il razzo con cui la Corea del Nord intende mettere in orbita un satellite ai primi di aprile se questo rappresenterà una minaccia alla propria sicurezza. L’avvertimento è arrivato dal ministro degli Esteri giapponese Hirofumi Nakasone, preannunciando che se del caso Tokio «porterà la questione al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite». I servizi segreti di Seul e Washington ritengono che il vero obiettivo del lancio del satellite sia il test di un missile a lungo raggio Taepodong 2, che ha una gittata di 6.700 chilometri e può arrivare sino all’Alaska o alle Hawaii.