A Tokyo i cinque grandi del Praemium Imperiale

Lo sperimentalista americano Robert Ryan per la pittura; lo stilista-artista giapponese Issey Miyake per la scultura; il grande architetto (anch’esso giapponese) Yoshio Taniguchi per l’architettura; la pianista argentina Martha Argerich per la musica; il danzatore e coreografo americano Merce Cunningham per la danza. Sono i vincitori dell’edizione 2005 del prestigioso Praemium Imperiale, promosso da diciassette anni dalla Japan Art Association che ogni anno intende rendere omaggio ai maggiori artisti della contemporaneità. Dopo la cerimonia di premiazione di oggi a Tokyo, alla presenza del principe Hitachi, presidente della Japan Art Association, e della principessa, i vincitori saranno ricevuti domani dall’imperatore e dall’imperatrice del Giappone.