Toldo, Fontana & C La porta azzurra per i grandi vecchi

Meglio sperare in Buffon, perché il parco italiano dei portieri non è proprio incoraggiante. E gli europei diventano un torneo a rischio. Pur vero che campionati e titoli non si vincono con un portiere super, meglio fidarsi di un attaccante devastante. Ma Dida insegna che i danni possono essere incalcolabili. Ora il parco italiani dei portieri è desolante, come mai negli ultimi decenni. Amelia? Ma va’. De Santis? Roma? Ovvero il pericolo è il mio mestiere. E se manca Buffon c’è solo da aver la tremarella. Anzi, le ultime notizie ci dicono che i portieri ci sono, ma sono quelli da pensione. Da pensione (leggi età), non da pensionare. Di recente Peruzzi ha ricevuto il premio quale miglior numero uno della scorsa stagione, che poi è stata l’ultima. Francesco Toldo ha dimostrato contro la Juve, non contro il Canicattì, di essere uomo da grandi parate, ottimi riflessi e di meritarsi ancora una maglia. Detto e fatto, Donadoni è pronto a metterlo in porta agli europei, se Buffon non ce la facesse. In ogni caso sarebbe più rassicurante portarselo dietro. Ma, a questo punto, se il ct avesse coraggio, e un pizzico di spregiudicatezza, metterebbe gli occhi anche su Alberto Fontana, anni 41 compiuti, vero, ma avete visto come ha parato l’ultimo rigore contro il Livorno? Uno scatto da gatto, un riflesso da tigre. Eppoi tutto il resto, non solo sabato ma sempre o quasi. Certo, Fontana è portiere che non ha mai avuto appeal, un numero due, quasi mai un numero uno. Ha litigato con Mancini proprio per questioni di impiego. Dovunque ha giocato, ha regalato momenti di esaltazione e qualche errore. Però mai lontano da un minino garantito. I giovani deludono, Fontana non molla e non ti molla mai. Una garanzia per un tecnico, ma anche per un tifoso: tenta il possibile, qualche volta l’impossibile. In nazionale meglio avere un terzo portiere così, piuttosto che un giovanotto svagato e magari presuntoso. Apriamo le porte ai grandi vecchi. Magari riusciremo a chiudere quella della nazionale.