Tom Cruise cacciato dal ministro tedesco

La Germania «vieta» a Tom Cruise di girare un film nelle basi dell’esercito tedesco: l’attore dovrebbe interpretare il colonnello Claus von Stauffenberg, il leader del fallito tentativo di assassinare Adolf Hitler il 20 luglio del 1944 nel nuovo lavoro di Bryan Singer Valkyrie. Ma il Ministro della difesa tedesco ha rifiutato l’accesso all’attore e all’intera troupe perché Tom Cruise è un membro di Scientology, un culto che il governo condanna considerandolo non una religione ma un business incentrato sullo sfruttamento economico degli adepti.