Tomelleri per il Caffè Doria Camilo in trio al Blue Note

Franco Fayenz

Sembra di essere tornati, perlomeno questa settimana, ai bei tempi in cui Milano e dintorni erano considerati la seconda patria del jazz. Un eccellente programma, a partire da domani, offre il club Blue Note che ospita il trio del prestigioso pianista Michel Camilo con Charles Flores contrabbasso e Dafnis Prieto batteria (7-9 marzo, ore 21 e 23.30). Venerdì 10 marzo i due set sono riservati a un eccezionale sestetto che allinea Randy Brecker tromba, Bill Evans sassofoni, Dave Kikoski tastiere, Hiram Bullock chitarra, Victor Bailey basso elettrico e Rodney Holmes batteria. Sabato 11 è di scena il trio del pianista Cedar Walton con David Williams contrabbasso e Joe Farnsworth batteria, mentre domenica 12, con un solo set alle 21, arriva il trio Fata Morgana, tipica formazione crossover con i pianisti Antonio Ballista e Alessandro Lucchetti e con il sassofonista Federico Mondelci che eseguono musiche di Chick Corea, Yellowjackets, Pat Metheny, Graham Fitkin ed altri secondo stilemi che spaziano dalla musica classica al jazz e all’avanguardia.
Nelle proposte jazz della Salumeria della Musica (via Pasinetti 2, ore 22) si distingue mercoledì 8 marzo un recital di pianoforte solo di Antonello Salis; giovedì 9 si può ascoltare il quartetto del sassofonista Tino Tracanna.
Al Caffè Doria Jazz Club (viale Doria 22, ore 22) lo swing degli anni Trenta sarà di casa martedì 7 con gli Swingle Five e giovedì 9 con il trio di Paolo Tomelleri. Un breve viaggio permette di apprezzare buon jazz anche fuori città: nella chiesa di S. Maria Gualtieri di Pavia (7 marzo, ore 21) comincia l’ottava edizione della serie "Jazz per due" con Antonello Salis e Luca Petrella.