Tommy, confermate condanne Alessi e Conserva

Confermato in secondo grado la pena dell’ergastolo
per Mario Alessi e di 30 anni di reclusione per la sua ex
compagna Antonella Conserva, per il sequestro e l’omicidio del
piccolo Tommaso Onofri

Bologna - La Corte di assise di appello di Bologna ha confermato in secondo grado la pena dell’ergastolo per Mario Alessi e di 30 anni di reclusione per la sua ex compagna Antonella Conserva, per il sequestro e l’omicidio del piccolo Tommaso Onofri, rapito e ucciso a Casalbaroncolo di Parma la sera del 2 marzo 2006.

Confermate le condanne La Corte, presieduta da Aldo Ranieri, ha così confermato, dopo circa 6 ore di camera di consiglio, la sentenza di condanna di primo grado emessa nei confronti del muratore siciliano e della sua ex compagna dalla Corte di Assise di Parma il 28 maggio del 2008. I giudici hanno escluso nei confronti di Mario Alessi l’aggravante della crudeltà ed hanno eliminato l’isolamento diurno per il condannato.

La mamma: "Secondo passo verso la condanna" La madre del piccolo Tommy, Paola Pellinghelli, appena pronunciata la sentenza di condanna nei confronti di Mario Alessi e Antonella Conserva, ha commentato: "E' un secondo passo verso la condanna definitiva, va bene così". E nei confronti dei due condannati la madre del bimbo ucciso ha ribadito: "Non ho provato niente dall’inizio e continuo a non provare niente. Penso solo a mio figlio che non ce l’ho più, o meglio ce l’ho ma in un altro modo, e mi manca tanto".