Tonale o Stelvio? Il grande sci dell’estate lombarda

Tutte le migliori opportunità, tra il Presena e Punta degli Spiriti, per fare slalom o praticare il fondo

Costa meno e c'è più sole. Due buoni motivi per andare a sciare in estate. In Lombardia sono due le mete dove dirigere il proprio desiderio: Passo del Tonale, quota 1.883, e Passo dello Stelvio, 2.784 metri.
Il comprensorio del Tonale, in versione estiva, spedisce tutti in Paradiso, il Passo da cui si parte, sci o snowboard ai piedi, alla scoperta del ghiacciaio che scende dagli oltre i Tremila metri di cima Presena. Perfetto per ripassare la tecnica di curve e serpentine perché presenta un muro costante e divertente, qualità tutt'altro che scontata per i tracciati che si snodano sui ghiacciai. Oltre 60 i maestri delle scuole di sci, mentre tutti gli ospiti degli alberghi convenzionati riceveranno la Adamello card, utile per occupare il vostro tempo apres-ski con sconti o convenzioni per escursioni con le guide alpine alla scoperta della natura e della storia che quassù ha scritto pagine profonde durante il primo conflitto mondiale. Se dopo lo sci volete proseguire con lo sport, l'offerta del Tonale spazia dall'orienteering, alla mountain bike (www.asp.adamellobike.com) cui è dedicato, a cavallo fra Alta Valle camonica e Alta Valle di Sole, un intreccio di sentieri di diversa difficoltà dai 700 ai 2600 metri. Canoa e rafting si possono invece praticare sul fiume Noce in Val di Sole, mentre gli amanti del Golf troveranno un attrezzato green a Ponte di Legno, 0364. 900306. Info: www.adamelloski.com, 0364.91122, scuola di sci Ponte di Legno-Tonale, 0364.91301, skipass 25 (21 gli under 14).
Piste ripide e dolci pendii, un tracciato per lo sci di fondo, sole e rigore sono le materie che si studiano all'università dello sci, dove al posto dei libri si calzano gli sci: il comprensorio dello Stelvio, a cavallo fra Valtellina, Svizzera e Alto Adige può contare su un ghiacciaio che sale fino ai 3450 della Punta degli Spiriti e si oppone tenace al riscaldamento del pianeta, rendendo possibile lo sci fino a fine ottobre su oltre 20 km di piste. Maestri qualificati e lezioni per tutti i livelli vi impegneranno fino alle 14. Per chi soggiorna una settimana quasi tutti i pacchetti comprendono, infatti, 4 ore giornaliere di sci in cui sarete anche filmati per analizzare i vostri errori nel pomeriggio. Marinare le lezioni teoriche è possibile, magari scegliendo palestra e piscina dello Hotel Pirovano, www.pirovano.it, 0342.904421, oppure una passeggiata fino al curioso hotel Tibet da cui la vista spazia fino all'Ortles, oppure fermarsi fino alla chiusura impianti alla baita Ortler, www.baitaortler.net, per godersi il sole e la buona cucina.
I prezzi medi a persona per una doppia sono di 60 ; mentre per un soggiorno di 7 giorni si va dai 500 in pensione completa cui aggiungerne altri 300 per sei giorni di scuola di sci e skipass. Molti alberghi offrono anche camere da 3 e 4 letti con sconti fino al 30%. Per informazioni su tutti gli hotel www.stelvio.net, www. valtline.it, ufficio impianti 0342.903223, www.passostelvio.com.