Tonetto fermo per tre settimane Bazzani una

La tiri di qua e di là, ogni volta è sempre la stessa coperta. Che prima è cortissima, poi è corta, di certo lunga non lo è mai. Max Tonetto si dovrà fermare per almeno tre settimane. Ieri mattina il centrocampista è stato sottoposto ad una risonanza che ha evidenziato uno stiramento del bicipite femorale della gamba destra. Se tutto va bene, salterà le due sfide di Coppa Italia, e tre gare in campionato (Milan, Treviso e Chievo). Probabile il rientro per il match interno con il Messina, di sicuro sarà in campo il 19 febbraio quando la Samp si scontrerà con l'Ascoli.
Va leggermente meglio per Fabio Bazzani, che si è fermato nel riscaldamento in quel di Reggio Calabria. Per lui un’ infiammazione all'inserzione del tendine del gemello esterno. Non è stato convocato per la trasferta di Udine in Coppa Italia, Walter Novellino spera di recuperarlo per l’impegno di sabato prossimo con il Milan. Più facile rivederlo nel match di ritorno con l’Udinese. Lo staff medico blucerchiato monitorerà quotidianamente la situazione di Bazzani.
Non c’è pace per la Samp, non si esce mai dal tunnel. Ne torna uno (in questo caso Marco Pisano), ma subito dalla lista degli abili e arruolati devi toglierne almeno un paio. E nemmeno Andrea Gasbarroni sarà disponibile domani nella partita di Udine, mentre sicura è l’assenza di Samuele Dalla Bona con il Milan: scatterà la squalifica dopo il giallo di Reggio Calabria. Emergenza assoluta, quindi. E c’è anche il giovanissimo Alessandro Bastrini, appena prelevato dal Como, tra i convocati per Udine. Ha preso il posto di Marco Zamboni. Maglia numero 87, come la sua data di nascita, Bastrini è un terzino sinistro con grandi qualità. Che sono piaciute anche a Novellino. A centrocampo rientra anche Aimo Diana, mentre in partenza per Udine anche i baby Danilo Soddimo e Salvatore Foti.