Tonfo di Cable & Wireless

New York non ha saputo trovare una indicazione di tendenza e i rialzi frazionali dell’apertura non sempre sono stati rispettati nelle fasi successive. Poche le novità, perché l’interesse si è ancora rivolto a Delphi, in calo di un altro 34%, alla conferma della messa in liquidazione. Le variazioni positive hanno riguardato PerkinElmer (più 6,7%), per la vendita della consociata Eaton; ma in crescita Merck (più 2,2%), ed Accenture (più 5,1%), quest’ultima dopo l’annuncio di una crescita dell’utile del 25%. Andamento irregolare delle piazze europee, dove a Londra è stato contenuto sul finale il tonfo di Cable & Wireless (meno 16%), dopo l’annuncio di utili in calo; in controtendenza Boots (più 2,1%), dopo l’accordo con Reckitt. Giù i minerari, con Bhp Billiton, che arretra del 3%. Debole Francoforte trascinata al ribasso dagli automobilistici e dalle utilities. A Parigi ancora in calo i titoli dell’auto, con Renault che perde quasi il 2%.