Tonino tutto cassa e Chiesa

Galeotta fu l’intervista. Le dichiarazioni di Giulietto Chiesa al Corriere della sera dell’ottobre 2005 sono valse un litigio tra Di Pietro e Chiesa stesso finiti in tribunale. Se il primo rinfacciava al secondo di non aver mai pagato la quota annuale al partito, l’altro replicava al giornale ipotizzando che l’ex pm si fosse impossessato di parte dei rimborsi elettorali per le Europee. Da qui la querela di Tonino e la modica richiesta di 100mila euro al suo parlamentare europeo. Giulietto Chiesa, per parte sua, si è ben guardato dal cacciare un soldo ma ora il giudice del tribunale di Milano ha ordinato al giornalista di pagare 600 euro alla tesoreria dell’Idv quale contributo annuale. Per la serie, i panni sporchi si lavano in famiglia.