Da Tony Blair ai pellegrini tutti in «low-cost»

Tutti pazzi per i voli «low cost», dai vip ai pellegrini. E Roma è in prima fila per raccogliere i frutti di questo nuovo modo di viaggiare, che sta rivoluzionando il turismo, soprattutto quello giovane. Al punto da convincere anche il premier britannico Tony Blair, che sabato scorso ha fatto ritorno a Londra a bordo di un volo della Ryanair partito da Ciampino. Uno scalo che con i voli a basso costo è letteralmente rinato dopo anni di sopravvivenza, quadruplicando in pochi anni i transiti. Attualmente dal secondo scalo romano, gestito come Fiumicino da AdR, partono 36 collegamenti internazionali e 5 nazionali di undici vettori «low-cost». Il più importante è Ryanair, ma ci sono anche Easy Jet, Blue Air, Wizz Air, Air Lithuania, Sterling, Centralwings, Octavia Airlines, Hapag Lloyd Express, Norwegian Air Shuttle e Travel Service. Compagnie che portano i romani in decine di destinazioni: si va dalle grande metropoli come Londra e Parigi (generalmente sono serviti aeroporti secondari), a Bruxelles, Berlino, Eindhoven, Francoforte, Praga, Valencia, Stoccolma, Baden Baden, Basilea, Bristol, Bruxelles, Bucarest, Budapest, Belfast, Copenhagen, Cracovia, Dortmund, Dublino, Durham Tees Valley, East Midlands, Gerona, Ginevra, Glasgow, Gothenburg, Hannover, Katowice, Liverpool, Nottingham East, Newcastle, Niederrhein, Oslo, Santander, Varsavia, Billund e Santiago de Compostela. Per quanto riguarda i voli nazionali, gli aeroporti collegati con Roma Ciampino sono invece quelli di Brescia, Tortolì, Vicenza e Treviso.
E la formula «low cost» potrebbe rivoluzionare anche il tursimo religioso, molto importante a Roma. L’Opera Romana Pellegrinaggi in collaborazione con Alitalia lancia dal prossimo 19 giugno un pacchetto a basso costo denominato «A Roma con il papa». Un’offerta scontata che permetterà, partendo da tutti gli aeroporti italiani, di assistere all’udienza papale del mercoledì o all’Angelus della domenica, abbinando l’incontro col papa a un soggiorno di due notti in un istituto religioso della capitale e all’utilizzo gratuito dell'Open Bus «Roma Cristiana». I fedeli avranno anche la possibilità di pregare sulla tomba di Giovanni Paolo II nelle Grotte Vaticane, e di visitare le quattro basiliche maggiori (San Pietro, San Paolo fuori le mura, Santa Maria Maggiore, San Giovanni). Il pacchetto «low cost» dell’Orp sarà acquistabile presso le circa 2.500 agenzie di viaggio accreditate, al prezzo di 195 euro (valido per soggiorni in camera doppia, escluse spese d’iscrizione e tasse aeroportuali). Tariffe vantaggiose saranno applicate anche a quanti, anziché soggiornare presso gli istituti religiosi accreditati, dovessero preferire alberghi a 3, 4 o 5 stelle. Per il pacchetto «Udienza», del mercoledì, sono previste partenze nei giorni di lunedì e martedí, con ritorno mercoledì o giovedì, mentre per l’Angelus le partenze avvengono di venerdì o sabato, con ritorno domenica o lunedì. L’Opera Romana, inoltre, mette a disposizione la propria struttura per un eventuale prolungamento del soggiorno e per abbinare all'offerta ulteriori visite al patrimonio artistico e religioso della capitale.