Tony Blair, consulente a sei zeri

Tony Blair (nella foto) ha fatto letteralmente un affare a lasciare Downing Street. Da quando non è più il premier (giugno 2007), nella sua nuova attività di conferenziere, Blair si è messo in tasca la bellezza di 12 milioni di sterline. Una cifra astronomica in nemmeno un anno e mezzo, se si pensa che è quasi sei volte lo stipendio da primo ministro inglese. Secondo il Times, Blair è il conferenziere più pagato al mondo: ha fatto meglio di Clinton e ora all’Onu temono che trascuri il suo ruolo non retribuito in Medio Oriente per i più vantaggiosi incassi come «speaker». Tanto che a novembre Blair parlerà a Parigi...