Tor Vergata Il rettore replica

Riceviamo e pubblichiamo
____________________________
«In merito alle notizie comparse il 12 marzo 2009 sul Giornale, mi preme sottolineare quanto segue: è inesatto che l’amministrazione dell’Università di Roma Tor Vergata abbia concesso a uno dei candidati l’uso del logo ufficiale dell’Ateneo sul proprio materiale elettorale; tale uso non è stato mai autorizzato; è altresì inesatto che l’amministrazione dell’Ateneo sia stata inerte a seguito delle rimostranze manifestate dal sig. Andrea Volpi: infatti la Commissione elettorale centrale di Ateneo si è riunita mercoledì, all’indomani della presentazione dell’esposto da parte del sig. Volpi; è parziale la rappresentazione dei fatti fornita dal sig. Volpi, poiché, a quanto l’amministrazione ha potuto appurare successivamente, anche il candidato di altra lista è incorso in analogo abuso; tanto premesso, si comunica che il sottoscritto, appena informato dei fatti, ha immediatamente diffidato i candidati predetti, invitandoli a rimuovere immediatamente dal loro materiale elettorale il logo dell’Università. Debbo rilevare che lo stesso intervento del sig. Volpi non può considerarsi a questo riguardo ineccepibile. Si tratta infatti di un’iniziativa a senso unico, rivolta nei confronti di uno soltanto dei candidati incorsi nell’abuso di cui sopra, e dichiaratamente preordinata alla irrogazione di una sanzione, la sospensione del candidato denunciato, non prevista dalla normativa e con evidenza rivolta a incidere sul risultato elettorale».Il rettore Renato Lauro