Tori Amos a Roma per fare la «debuttante»

Parte dalla città eterna il tour mondiale della cantante americana che porta in scena le voci di cinque personaggi

Il Sistina apre le porte a Tori Amos. E lei, dal teatro romano, spicca il volo verso un tour mondiale in cui presenterà il nuovo album American Doll Posse. Un disco travolgente, con 23 canzoni inedite, in cui la Amos si fa in cinque. La cantautrice americana si esprime, infatti, attraverso cinque archetipi femminili, associati alle rispettive divinità greche. Cinque diversi personaggi, ognuno con le proprie caratteristiche e peculiarità.
Il debutto romano svelerà qualche segreto sulla struttura del concerto, che sarà diverso ogni sera, a seconda dell’io che si presenterà in scena. In ogni tappa, infatti, Tori Amos vestirà i panni di una delle cinque donne. Dunque il pubblico romano potrebbe incontrare Isabel, combattiva e attivista, legata al mito di Artemide, oppure imbattersi nella sensuale Santa, corrispettivo di Afrodite. Clyde/Persefone e Pip/Atena potrebbero essere le altre protagoniste dello spettacolo, oppure, semplicemente, sul palco salirà la rossa Tori.
Come ha spiegato la stessa artista presentando il disco alla stampa, «il concerto sarà diviso in due atti: nel primo, una delle cinque donne proporrà brani dal nuovo disco e una cover in cui si identifica, nel secondo ci sarò io, che canterò anche canzoni del vecchio repertorio».
Per la band, uno sforzo simile a quello che richiedeva Frank Zappa, avverso alle scalette fisse e pronto a improvvisare ogni sera: i musicisti delle cinque Tori dovranno infatti essere in grado di affrontare cinque set diversi, a seconda dell’umore della cantautrice.
Teatro Sistina, lunedì 28 maggio ore 21. Info: 06-4200711